a San Giovanni in Persiceto - Bologna

Area di Riequilibrio Ecologico 'Bora'

Area di Riequilibrio Ecologico (ai sensi della Legge Regionale n.11/88) dal 1991, la 'Bora' ricopre una superficie complessiva di circa 22 ettari. Il nucleo dell’area è costituito da una raccolta d’acqua di circa 8 ettari di superficie derivante dal colmamento, per innalzamento della falda, di due bacini di cava.
La conformazione dei due invasi è quella tipica delle cave a fossa, con pareti ripide ed elevata profondità (fino a 10 m) rispetto al piano di campagna. Sul lato sud è presente un piccolo bosco igrofilo a salice e pioppo bianco.
In seguito a un costante e graduale innalzamento del livello dell'acqua, nella parte centrale della zona umida il bosco igrofilo è scomparso per asfissia radicale aprendo lo spazio ad un unico lago di cava da cui emergono ancora tronchi e rami disseccati. Questi hanno fomato un ambiente idoneo alla nidificazione di Ardeidi e alla sosta di altre specie che utilizzano l’area come dormitorio collettivo (cormorani, garzette).
Nella parte ovest dell’area sono state messe a dimora oltre 8.000 latifoglie arboree ed arbustive a ricostruire un’area boscata che si richiama al Querco-carpinetum boreo-italicum.
L’area rimboschita è, ormai, completamente affrancata e presenta una notevole rinnovazione spontanea in corso.
Aspetti naturalistici:
l'area costituisce un importante sito di sosta, rifugio, alimentazione e, in alcuni casi, di riproduzione per numerose specie di uccelli tipiche delle zone umide. Nidificano abitualmente: airone cenerino, garzetta, tuffetto, germano reale, folaga, gallinella, martin pescatore e, in particolare, la nitticora che ha occupato stabilmente la zona umida ed è presente regolarmente con circa 70 coppie. Tra le specie svernanti, oltre a numerosi Anatidi (mestolone, moretta, moriglione, fischione e canapiglia), negli ultimi anni ha fatto comparsa il cormorano, presente con circa 250 individui e in lieve, ma costante, aumento. I Picidi hanno trovato nella grande disponibilità di alberi morti una favorevole risorsa trofica e la possibilità di nidificazione. Il picchio rosso maggiore e, in particolare, il picchio verde sono presenti con floride popolazioni. Tra i Rapaci figurano la poiana, il falco di palude, il gheppio, lo sparviere e il gufo comune.
Il rimboschimento e il piccolo boschetto igrofilo ospitano numerosi passeriformi tra cui: cinciallegra, cinciarella, cincia bigia, codibugnolo, regolo, fiorrancino, frosone, verdone cardellino, luì piccolo, pendolino e fringuello. Aspetti gestionali: l’area è stata attrezzata con un percorso di visita provvisto di punti schermati per l’osservazione e di un capanno ed è ormai meta quotidiana di numerosi visitatori. Nel piazzale antistante il Centro Visite sono presenti vasche per la conservazione degli Anfibi della pianura.


Foto e testi tratti dal sito del Comune di San Giovanni in Persiceto

Via Zenerigolo 17A 40017 San Giovanni in Persiceto - Bologna - Cell. 339 8248397 - informativa privacy